Come Associarsi

Perché associarsi

Diventare soci di Assolavoro significa entrare in un’associazione prestigiosa che nel corso degli anni è diventata il punto di riferimento per tutti gli attori e le parti sociali implicate nel mondo del lavoro. Il caposaldo dell’associazione è il pieno ed integrale rispetto del principio di legalità, fondamento della vita associativa.

Nei confronti dei lavoratori inoltre, è sempre garantito il pieno rispetto dei principi di legalità e di trasparenza per quanto concerne l’informazione sulle condizioni di lavoro e contrattuali applicate e la lotta contro qualsiasi forma di discriminazione.

Etica e trasparenza rappresentano, per Assolavoro, i prerequisiti per la costruzione di un mercato del lavoro inclusivo, efficace ed efficiente. Assolavoro orienta la propria azione, sia nei rapporti associativi e sia nei confronti degli stakeholder, secondo comportamenti improntati all’etica e alla trasparenza e fondati su integrità, correttezza, lealtà, equità, imparzialità, indipendenza e autonomia di giudizio, chiarezza delle posizioni assunte e dei meccanismi decisionali e attuativi adottati e assenza di conflitti di interesse.

Le Agenzie per il Lavoro assicurano ai propri dipendenti, diretti e somministrati, e collaboratori condizioni di lavoro eque, sicure, rispettose della dignità, delle pari opportunità e prive di qualsiasi forma di discriminazione o di sfruttamento. Le Agenzie curano la formazione, lo sviluppo e la valorizzazione delle competenze e dei talenti dei propri dipendenti e collaboratori, favorendone, in questo modo, la crescita personale e professionale adottando politiche di promozione del capitale umano.

Nell’ambito delle politiche del lavoro, le agenzie si impegnano alla realizzazione di un mercato del lavoro nel quale i servizi da loro offerti:

  • migliorino l’incontro tra domanda ed offerta di lavoro favorendo effettivamente l’inserimento ed il reinserimento lavorativo delle persone
  • siano accompagnati, ove necessario, da una formazione professionale effettivamente mirata al placement, trainata dalla domanda del mercato, ed organizzata in stretta collaborazione con le aziende utilizzatrici attraverso un approccio pragmatico e tarato sulle esigenze del sistema produttivo
  • agevolino i lavoratori nelle transizioni e quindi nel passaggio da percorsi di formazione al lavoro, dalla disoccupazione all’occupazione, e dal lavoro al lavoro.

Assolavoro rappresenta e promuove, in modo unitario, organico e strategico, gli interessi delle Agenzie per il Lavoro a tutti i livelli, in una logica di rispetto e riconoscimento reciproco, pari dignità, valorizzazione e sintesi delle differenze allo scopo di contribuire alla definizione di politiche volte a contribuire ad un moderno sviluppo del mercato del lavoro del Paese.

Assolavoro agisce come fulcro di un sistema di relazioni, collaborazioni e networking ad ogni livello, locale, nazionale e internazionale, finalizzato a realizzare la condivisione di best practices, lo scambio di competenze e di conoscenze, l’attivazione di sinergie e il raggiungimento di obiettivi e traguardi condivisi per lo sviluppo del sistema delle Agenzie. Assolavoro svolge la propria attività nell’interesse primario dei propri associati assicurando ad essi pari dignità, ascolto e dialogo, trasparenza e coinvolgimento, rispetto e sintesi degli interessi.

I dipendenti di Assolavoro rivestono un ruolo fondamentale nella realizzazione degli obiettivi e degli impegni del sistema e nella tutela dell’immagine, della reputazione e degli standard etici delle Agenzie. Essi, nello svolgimento delle loro mansioni, si impegnano a comportarsi nel pieno rispetto dei valori e dei principi affermati nel “Codice deontologico e dei principi e valori associativi” e nel “Codice di condotta”.

Nei confronti delle istituzioni, della Pubblica Amministrazione, delle forze politiche, nonché ogni altro operatore o ente nazionale ed internazionale comportamenti ispirati ad autonomia, correttezza e trasparenza, Assolavoro persegue la tutela dell’immagine del sistema e astenendosi da qualsiasi attività in potenziale conflitto di interesse con Assolavoro stesso o volta all’ottenimento di vantaggi personali.

COME ASSOCIARSI

Richiedi l’adesione ad Assolavoro

Assolavoro garantisce una rappresentanza autorevole alle APL

SCARICA LA SCHEDA NUOVA
SCARICA FAC SIMILE DOMANDA

Come associarsi

Le Agenzie per il Lavoro aventi sede legale in Italia, in possesso di autorizzazione rilasciata dall’ANPAL ed iscritte all’Albo informatico nella Sezione 1 (Somministrazione di lavoro di tipo generalista) o nella Sezione 2 (Somministrazione di lavoro di tipo specialistico), possono richiedere l’adesione ad Assolavoro compilando il form allegato.

Possono aderire all’Associazione solamente le Agenzie per il Lavoro che abbiano sede legale in Italia e che siano iscritte alle sezioni a) e b) dell’Albo Nazionale delle Agenzie per il Lavoro di cui all’art. 4, comma 1, D. Lgs. n. 276/2003 e ss.mm. Non possono aderire all’Associazione soggetti che siano contestualmente associati ad altre Associazioni di Agenzie per il Lavoro. Tutti gli Associati, come sopra descritti, vengono iscritti nel Libro dei Soci.

La domanda di adesione, sottoscritta dal legale rappresentante della Società, deve essere compilata sugli appositi moduli predisposti dall’Associazione. La sottoscrizione della domanda di ammissione a Socio determina l’accettazione delle norme dello Statuto, nonché di quelle del Codice Deontologico, l’impegno al pagamento dei contributi associativi, l’osservanza della disciplina sociale e di quelle norme o regolamenti che saranno deliberati dagli Organi Associativi.

I legali rappresentanti delle Società che intendono aderire devono necessariamente essere in possesso dei requisiti previsti dal Codice deontologico. Eventuali dipendenti dei Soci designati a tenere i rapporti con l’Associazione dovranno, comunque, essere in possesso dei requisiti previsti dal Codice deontologico.

Sull’accoglimento delle domande di ammissione delibera il Consiglio Direttivo. Qualora il Consiglio Direttivo rifiuti l’adesione il richiedente può, con apposita lettera indirizzata al Presidente dell’Associazione, richiedere che l’Assemblea riesamini la domanda di ammissione. Il rapporto associativo decorre dalla data dell’avvenuto accoglimento della domanda di ammissione e dura fino al 31 dicembre dell’anno successivo. Tale rapporto si intende tacitamente rinnovato, con decorrenza dal successivo 1° gennaio, di anno in anno, se entro il 30 settembre dell’anno precedente non perviene alla sede dell’Associazione lettera raccomandata, contenente atto di recesso, sottoscritta dal legale rappresentante della Società. Il mutamento della forma giuridica e della ragione sociale dell’Associato non determinano la cessazione del vincolo di adesione fatta salva l’ipotesi di perdita dei requisiti di ammissione.

I Soci, qualora siano in regola con il pagamento dei contributi associativi, hanno il diritto di ricevere dall’Associazione rappresentanza, tutela, formazione, informazione assistenza e consulenza. Inoltre, hanno diritto di partecipare e intervenire in Assemblea. Ai Soci dimissionari invece è inibito il diritto di elettorato attivo e passivo. Ciascun Socio infine ha diritto ad avere attestata, qualora la richieda, la sua partecipazione all’Associazione.

L’adesione all’Associazione in qualità di Socio comporta l’assunzione dei seguenti obblighi:

a) osservare le regole (Statuto e normativa associativa) ed ottemperare ai comportamenti (Codice deontologico, delibere degli organi direttivi e di controllo) che derivano dal rapporto associativo;

b) versare i contributi con le modalità previste dallo statuto e dalla delibera contributiva annuale;

c) partecipare attivamente alla vita associativa, con particolare riferimento all’Assemblea e alle riunioni degli organi associativi di cui si è stati chiamati a far parte;

d) coordinare con l’Associazione le iniziative di comunicazione all’esterno al fine di evitare conflitto con gli interessi rappresentati dalla stessa;

e) fornire ogni dato documentale, conoscitivo, informativo necessario all’aggiornamento del Libro dei Soci e, comunque, utile per il migliore e più efficace raggiungimento degli scopi associativi;

f) non aderire ad Associazioni che facciano parte di organizzazioni ritenute nella fattispecie concorrenti con l’Associazione o costituite per scopi analoghi. La valutazione nel caso concreto è rimessa al Consiglio Direttivo;

g) applicare nei rapporti con i dipendenti assunti a scopo di somministrazione di lavoro il CCNL stipulato dall’Associazione nonché applicare le disposizioni previste e/o emanate dagli Enti bilaterali di settore.