Comunicazione

Operatori sanitari, Assolavoro chiede parità di diritti per tutti i lavoratori

Ramazza: “I lavoratori in somministrazione hanno operato con dedizione e impegno encomiabili per contrastare emergenza Covid19, escluderli da trattamenti economici accessori e integrativi sarebbe ingiusto e discriminatorio”.

“In queste settimane numerose Istituzioni Regionali stanno procedendo alla definizione di trattamenti economici accessori ed integrativi in favore del proprio personale sanitario “diretto” non sempre ricomprendendo, da quanto si apprende, i lavoratori somministrati nell'ambito di applicazione di tali disposizioni”.
 
“Desidero sottolineare come tale eventualità rappresenterebbe, oltre che un’ingiusta discriminazione nei confronti dei lavoratori in somministrazione inviati in missione nel comparto sanità, anche una palese violazione del principio di parità di trattamento disciplinato dall’art. 35, comma 1, del Dlgs. n. 81/2015”.