Comunicazione

MENO OCCUPATI,GIU IL POSTO FISSO. RECORD DI PRECARI

I dati dell'Istat: giovani senza lavoro al 28,9%. Oltre tre milioni di contratti a termine a dicembre

"Il Decreto Dignità ha determinato inizialmente uno spartiacque, accelerando le stabilizzazioni per chi aveva professionalità più spendibili e determinando contemporaneamente lo scivolamento dei più deboli dal lavoro dipendente diretto o tramite agenzia verso forme di lavoro meno tutelanti. Occorre intervenire e in fretta, favorendo e valorizzando il lavoro che garantisce tutele, diritti e retribuzioni tipiche della lavoro dipendente come è la somministrazione tramite le Agenzie per il Lavoro"

Leggi qui l'articolo