Legale

Inps, modalità di accesso agli sgravi contributivi per misure di conciliazione vita-lavoro

Circolare n. 163 del 3 novembre 2017

L'Inps, con la Circolare n.163 del 3 novembre 2017, ha fornito le istruzioni per l'accesso agli sgravi contributivi per contratti collettivi aziendali contenenti misure di conciliazione tra vita professionale e vita privata.

In particolare l'Inps ha precisato che:

  • il beneficio è riconosciuto al datore di lavoro che abbia sottoscritto e depositato un contratto collettivo aziendale che preveda istituti specifici di conciliazione tra vita professionale e vita privata dei lavoratori, in modo da innovare e/o migliorare quanto già previsto dalla normativa vigente;
  • gli istituti di conciliazione devono essere minimo due tra quelli indicati nel Decreto del 12 settembre 2017 e almeno uno rientrante nell’area di intervento genitorialità o nell’area di intervento flessibilità organizzativa;
  • il contratto aziendale deve riguardare almeno il 70% dei dipendenti;
  • per accedere allo sgravio contributivo i contratti collettivi aziendali devono essere sottoscritti e depositati tra il 1° gennaio 2017 e il 31 agosto 2018. I datori di lavoro devono inoltrare, in via telematica, apposita domanda all’Inps tramite il modulo on-line “Conciliazione Vita-Lavoro” all’interno dell’applicazione “DiResCo - Dichiarazioni di Responsabilità del Contribuente”, sul sito internet dell’Istituto.


L'Inps ha inoltre precisato che, per l’ammissione al beneficio a valere sulle risorse 2017, la data di sottoscrizione e deposito del contratto deve essere compresa tra l’1 gennaio e il 31 ottobre 2017 e la domanda deve essere presentata entro il 15 novembre 2017.
.
 

enti collegati