Comunicazione

ASSOLAVORO, I° TRIMESTRE 2017: +18,5% OCCUPATI TRAMITE AGENZIA. INDETERMINATI SUPERANO QUOTA 43MILA

NOTA STAMPA

I dati diffusi in occasione dell’assemblea pubblica con il Ministro Poletti

ASSOLAVORO, I° TRIMESTRE 2017: +18,5% OCCUPATI TRAMITE AGENZIA.  INDETERMINATI SUPERANO QUOTA 43MILA

SCABBIO (PRESIDENTE ASSOLAVORO): AGENZIE IN PRIMA LINEA PER NUOVE SFIDE OCCUPAZIONE, DALL’AUTOMAZIONE ALLA DIGITALIZZAZIONE

 

30 maggio 2017. Nel primo trimestre 2017 i lavoratori tramite Agenzia aumentano del 18,5% rispetto allo stesso periodo del 2016, con un numero medio mensile pari a 392mila occupati.

Crescono ancora i somministrati a tempo indeterminato che fanno registrare un aumento del 13% anno su anno (e dell’8,7% rispetto all’ultimo trimestre del 2016) e raggiungono quota 43.141 a marzo 2017.

Complessivamente nel mese di marzo 2017 i lavoratori in somministrazione – a tempo determinato e a tempo indeterminato - sono oltre 415mila: un dato che sfiora il record storico di ottobre 2016 (416mila) e che rafforza il trend positivo del settore degli ultimi tre anni.

È quanto emerge dalle elaborazioni effettuate da Assolavoro DataLab, l’Osservatorio dell’Associazione Nazionale delle Agenzie per il Lavoro. I dati sono stati diffusi nel corso dell’Assemblea Pubblica di Assolavoro, oggi a Roma, alla presenza del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti.

L’evento, promosso da Assolavoro Academy e moderato dall’esperto di Politiche del Lavoro, Franco Chiaramonte, ha affrontato il tema “Il mondo del lavoro che verrà tra digital disruption, disintermediazione e nuovi servizi alle persone e alle imprese. Opportunità, minacce e modelli di business per le Agenzie per il Lavoro”.

Sono intervenuti: Cosimo Accoto, visiting scientist al MIT (Boston) e autore del saggio "Il Mondo Dato" (2017), Antonio Belloni, consulente aziendale e saggista e Marcello Bogetti, direttore LabNet, spin-off SAA (School of Management Università di Torino).

Le conclusioni sono state affidate al Presidente di Assolavoro, Stefano Scabbio, e al Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti.

“Le Agenzie per il Lavoro sono in prima linea per affrontare le sfide che l’innovazione - e in particolare l’automazione e la digitalizzazione – pongono al mondo del lavoro – ha dichiarato il Presidente di Assolavoro, Stefano Scabbio -  Costituiremo appositi gruppi di lavoro tecnici per entrare nel merito delle questioni relative all’impatto delle nuove tecnologie sull’incontro tra domanda e offerta di figure professionali e per rispondere per tempo e come “sistema” alle nuove esigenze che emergono nel mercato del lavoro.

“La scelta di Assolavoro si propone come funzionale a un contributo fattivo alle richieste di merito avanzate dal Ministero del Lavoro con l’iniziativa “Il lavoro che cambia – Digitalizzazione, automazione e futuro del lavoro – ha aggiunto Scabbio.

Cruciale è la formazione, per sviluppare le nuove competenze e per ridurre la polarizzazione del mercato del lavoro, che si sta accentuando. Occorre una formazione collegata al sistema delle imprese e con precisi obblighi di placement. Così è quella che pongono in essere le Agenzie per il Lavoro attraverso FormaTemp e che solo nel 2016 ha coinvolto 230mila persone, confermandosi un modello riconosciuto e apprezzato in tutta Europaha concluso il Presidente di Assolavoro”.***

 

 

 

enti collegati